La mia attività settimanale #16

Quella appena trascorsa è stata una settimana molto importante.
Le commissioni Ambiente e Trasporti della Camera dei deputati hanno, infatti, iniziato l’esame del disegno di legge numero 1209 di conversione in legge del decreto-legge 28 settembre 2018, n. 109, recante disposizioni urgenti per la città di Genova, la sicurezza della rete nazionale delle infrastrutture e dei trasporti, gli eventi sismici del 2016 e 2017, il lavoro e le altre emergenze.

Si tratta di un provvedimento fondamentale, che seguirò in rappresentanza del Governo, finalizzato, non solo alla ricostruzione del Ponte Morandi di Genova, ma anche all’istituzione di importantissimi strumenti di prevenzione per il controllo dello stato di tutte le infrastrutture stradali e autostradali italiane, nonché ulteriori disposizioni sui terremoti che hanno coinvolto l’isola di Ischia e le zone del centro Italia.

Questa settimana abbiamo anche presentato ufficialmente i disegni di legge di riforma costituzionale (numeri 805 e 806 per il Senato e 1172 e 1173 per la Camera). Vogliamo ridurre da 630 a 400 il numero dei deputati e da 315 a 200 il numero dei senatori per accelerare il processo legislativo e per risparmiare fino a 500 milioni di euro a legislatura; introdurre il referendum propositivo ed eliminare il quorum previsto per il referendum abrogativo; eliminare il Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro.

Mercoledì ho incontrato i sottosegretari alle Infrastrutture e Trasporti Armando Siri e Michele Dell’Orco per discutere sulle criticità registrate negli ultimi anni nel sistema degli aeroporti regionali italiani. È necessario assicurare un maggiore coordinamento delle politiche in un settore essenziale e strategico per la crescita del nostro Paese. In particolare, è fondamentale la valorizzazione del ruolo dei piccoli aeroporti nel sistema delle reti infrastrutturali dell’Italia.

Infine, è stata pubblicata e presentata alle Camere la Nota di aggiornamento del Documento di Economia e Finanza (consultabile qui) con la quale abbiamo stanziato fondi per l’istituzione del reddito di cittadinanza e della pensione di cittadinanza, per il superamento della legge Fornero, il risarcimento ai truffati dalle banche e l’inserimento di un sistema di incentivi per le imprese che decidano di investire i loro profitti nell’assunzione di giovani lavoratori.

La trasformazione va avanti… Continuate a sostenerci!