La mia attività settimanale #17

Volge al termine una settimana che ci ha visti quotidianamente impegnati all’esame del decreto numero 109/2018, recante “Disposizioni urgenti per la città di Genova, la sicurezza della rete nazionale delle infrastrutture e dei trasporti, gli eventi sismici del 2016 e 2017, il lavoro e le altre emergenze”.

Un decreto adottato in via emergenziale per porre rimedio alla gravissima tragedia del crollo del ponte Morandi di Genova, ma che abbiamo deciso di utilizzare per risolvere anche altre situazioni emergenziali, come quelle legate ai sismi nel centro Italia e all’edilizia scolastica, nonché per predisporre un piano per il monitoraggio e la ricognizione delle condizioni di tutte le infrastrutture stradali e autostradali italiane.

Il provvedimento, che sto seguendo come rappresentante del Governo, è in corso di esame presso le commissioni Ambiente e Trasporti della Camera dei Deputati.
Sono orgoglioso che il Governo sia riuscito a fornire risposte concrete a fronte di situazioni emergenziali e sono certo che il passaggio parlamentare, che speriamo di concludere nel minor tempo possibile, permetterà di arricchire un testo già ottimo perché predisposto nell’esclusivo interesse di tanti, troppi cittadini in difficoltà.

Giovedì, inoltre, ho preso parte alla seduta del Senato che ha prima discusso e poi approvato la Nota di aggiornamento del Documento di Economia e Finanza. Nel documento, che riteniamo fondamentale, abbiamo inserito alcuni capisaldi del nostro programma, come il reddito di cittadinanza, il superamento della riforma Fornero, il risarcimento alle banche e la previsione di un sistema di incentivi per le imprese che decidano di investire i loro profitti nell’assunzione di giovani lavoratori. Si tratta di provvedimenti che milioni di cittadini, lo scorso 4 marzo, ci hanno chiesto di realizzare, che come stiamo vedendo piacciono poco all’opposizione e alle istituzioni europee. I prossimi passi consisteranno nel tradurre, con la legge di bilancio, tali previsioni in capitoli di spesa.

Stateci vicini, abbiamo bisogno di tutti voi.