La mia attività settimanale #18

Sta per terminare una settimana molto importante per il nostro Governo! Lunedì, infatti, sono stati ufficializzati i contenuti della futura legge di bilancio.
Come anticipato, abbiamo trovato i fondi per finanziare reddito e pensione di cittadinanza, risarcire le vittime delle crisi bancarie, fornire incentivi alle imprese, superare il sistema pensionistico istituito dalla riforma Fornero e molto altro.

Questa settimana, inoltre, le commissioni Ambiente e Trasporti della Camera dei Deputati hanno proseguito l’esame del disegno di legge n. 1209 di conversione del decreto legge n. 109/2018 recante “Disposizioni urgenti per la città di Genova, la sicurezza della rete nazionale delle infrastrutture e dei trasporti, gli eventi sismici del 2016 e 2017, il lavoro e le altre emergenze” (c.d. Decreto Genova e altre emergenze) che sto seguendo in tutto il suo percorso parlamentare in rappresentanza del Governo.

Martedì è stata una giornata storica per la nostra democrazia. Infatti, è stato incardinato in commissione Affari costituzionali della Camera il disegno di legge costituzionale n. 1173 volto ad introdurre nel nostro ordinamento l’istituto del referendum propositivo.In qualità di sottosegretario con delega alla democrazia diretta, seguirò l’iter di approvazione del disegno di legge, ai sensi dell’articolo 138 della Costituzione che prevede una doppia deliberazione di entrambe le Camere a distanza di almeno tre mesi l’una dall’altra. L’esame del disegno di legge è proseguito in Commissione nella giornata di giovedì 18.
Sempre nella giornata di martedì, abbiamo tagliato i vitalizi anche al Senato. Dal 31 dicembre, addio per sempre a questo insopportabile privilegio, riportando a galla due valori che la vecchia politica aveva dimenticato: l’equità e la giustizia sociale!

Mercoledì, invece, ho partecipato alla seduta di Aula del Senato in cui è stato discusso e approvato il disegno di legge n. 497 sulle Isole minori, di cui sono stato primo firmatario nella precedente legislatura. Si tratta di un provvedimento condiviso da tutte le forze politiche e approvato senza alcun voto contrario che mi riempie di orgoglio. Un testo (consultabile qui) con il quale andiamo a stanziare 170 milioni in 6 anni per i primi interventi sia strutturali che per parte corrente, e poi 10 milioni di euro l’anno a partire dal 2025 che resteranno poi strutturalmente. Tali stanziamenti saranno anche fissati in ottica di programmazione pluriennale di investimenti, per il perseguimento degli obiettivi fissati dall’articolo 2 del testo. Adesso il testo passerà alla Camera per l’approvazione definitiva e, quindi, in seguito, diverrà un faro per tutte le Isole minori d’Italia che costituiscono un inestimabile patrimonio naturalistico, paesaggistico, ambientale, culturale, e sono anche una grande risorsa turistica per il nostro Paese.
Oggi e domenica venite a trovarci a Italia 5 Stelle, sarà l’occasione per confrontarci e per festeggiare i primi traguardi raggiunti dopo i nostri primi faticosi mesi di Governo. Vi aspettiamo!