La mia settimana #39

Nella settimana che sta per concludersi abbiamo approvato alla Camera dei Deputati la legge di conversione del nostro decreto su Reddito di Cittadinanza e Quota 100!
È stato un iter di conversione lungo, ma che adesso è giunto all’ultimo passaggio formale che avverrà la prossima settimana al Senato, prima della definitiva approvazione.
Il dibattito, iniziato in Aula alla Camera nella giornata di lunedì con la discussione sulle linee generali del provvedimento, è proseguito nelle giornate di martedì e mercoledì con la votazione della questione di fiducia e con le illustrazioni e votazioni degli ordini del giorno presentati. Infine, giovedì, c’è stato il voto finale al provvedimento.
Questa seconda lettura alla Camera dei Deputati ci ha permesso di apportare ulteriori miglioramenti al provvedimento. Abbiamo previsto maggiori controlli per contrastare i “furbetti”, come ad esempio nel caso di quei nuclei familiari “di fatto” che non essendo formalmente conviventi avrebbero diritto a più assegni del Reddito.
Abbiamo esteso la possibilità di percepire la pensione di cittadinanza anche a quei nuclei familiari in cui sono presenti familiari al di sotto dei 67, ma in cui sia presente un componente in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza. Sempre a tutela dei nuclei familiari con componenti disabili, abbiamo previsto requisiti più larghi e un assegno mensile maggiore.
Con l’emendamento “working poor” (lavoro povero) abbiamo previsto che anche i lavoratori con basso stipendio possano accedere ai benefici del Reddito di cittadinanza riguardanti il percorso di formazione e le offerte di lavoro migliorative. Nel primo passaggio al Senato avevamo infatti previsto che l’offerta di lavoro per i beneficiari del Reddito di Cittadinanza debba essere superiore di almeno il 10% dell’assegno di Reddito di cittadinanza percepito mensilmente. Altra importante novità riguarda il riscatto della laurea che adesso sarà agevolato per tutti i cittadini, con riduzioni fino al 50%!
Martedì pomeriggio sono stato in Aula al Senato per le Comunicazioni del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in vista del Consiglio europeo del 21 e 22 marzo e sul memorandum d’intesa tra il Governo italiano e il Governo cinese nell’ambito del progetto economico “Via della Seta”. Si tratta di un’intesa molto importante adottata sul principio di reciproca collaborazione tra l’Italia e la Cina che permetterà di potenziare le esportazioni dei nostri prodotti verso un mercato, quello cinese e in generale quello asiatico, di enormi dimensioni.
Nella giornata di mercoledì, dopo essere stato al Senato nella seduta antimeridiana, sono stato a Villa Miani a Roma, dove ho partecipato ai lavori della Conferenza Nazionale sul Trasporto Aereo. Un evento importantissimo, una grande occasione di confronto con tutti gli attori coinvolti nell’ottica dello studio su una riorganizzazione di un settore di vitale importanza come quello del trasporto aereo.
Nel corso della Conferenza, sono intervenuto nel quarto Panel, dedicato al “Sistema aeroportuale nazionale e reti aeroportuali” dove ho esposto la mia visione sulle Reti uniche aeroportuali regionali o macro regionali pubbliche, e di come queste siano in grado di portare immediatamente numerosi vantaggi soprattutto nel Sud Italia, come ad esempio la riduzione dei costi, tariffe uniche più vantaggiose, maggiore trasparenza e controllo. Una Rete aeroportuale regionale/macro-regionale unitaria permetterebbe lo sviluppo di tutto il Meridione anche tramite la creazione di un’efficace offerta turistica basata sulla promozione di un brand unico come “Sud Italia” o “Destinazione Sicilia”.
Nella giornata di mercoledì il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto Sblocca Cantieri Mercoledì, il provvedimento con cui intendiamo rilanciare il settore dei contratti pubblici accelerando gli interventi infrastrutturali.
Abbiamo previsto anche una semplificazione dell’attività edilizia, con particolare attenzione all’edilizia scolastica, e misure speciali per fronteggiare con prontezza eventuali scongiurate calamità naturali!
La prossima sarà una settimana molto importante. Al Senato approveremo definitivamente il decreto su Reddito di Cittadinanza e Quota 100, mentre alla Camera potrebbe arrivare già in Aula il disegno di legge Codice Rosso, contenente importanti misure per il contrasto alla violenza domestica e di genere!

Uno stralcio delle conclusioni della Conferenza Nazionale sul Trasporto Aereo del Presidente Enac, Nicola Zaccheo