La mia settimana #52

Lunedì pomeriggio, presso la Biblioteca del Senato, sono intervenuto all’inaugurazione della mostra fotografica dedicata al film “Il Gattopardo”, capolavoro di Luchino Visconti.
Ho ribadito l’importanza di tutte le iniziative culturali che contribuiscono a diffondere e promuovere le bellezze e in generale il patrimonio culturale della Sicilia.
La mescolanza di tradizioni e culture, da quella greca a quella normanna, fino allo splendido stile barocco più in primo piano nella pellicola del Gattopardo, rende la nostra terra un posto unico al mondo!

La giornata di lunedì è poi proseguita con importanti riunioni organizzative dell’agenda parlamentare delle prossime settimane.
Martedì pomeriggio e mercoledì mattina sono stato in Aula in Senato per seguire e votare il disegno di legge n. 1315 ( http://www.senato.it/leg/18/BGT/Schede/Ddliter/51852.htm ) di conversione in legge del decreto adottato per fronteggiare la situazione di emergenza in cui versa il servizio sanitario della Regione Calabria, ma anche per introdurre altre importanti e urgenti misure in materia sanitaria.
Si tratta di un importante provvedimento che toglie le mani della politica dalla sanità: i presidenti delle Regioni commissariate non avranno più il potere di nominare i manager delle Aziende sanitarie e ospedaliere che adesso saranno scelti da una graduatoria basata sul merito. Oltre al commissariamento della sanità calabrese, ridotta in condizioni disastrose, abbiamo previsto un sistema di controlli straordinari sui direttori generali e lo sblocco del turn over e del tetto di spesa per tutto il personale del Sistema sanitario nazionale.

Mercoledì pomeriggio sono stato in Aula in Senato per seguire dai banchi del Governo le Comunicazioni del nostro Presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo che si è svolto a Bruxelles il giovedì e venerdì.
Il Presidente Conte ha parlato delle sfide decisive che l’Europa sarà chiamata ad affrontare nei prossimi anni che riguardano crescita, lavoro, diritti sociali, migrazione, sicurezza, ambiente e sviluppo sostenibile e ha ribadito il nostro impegno a portare avanti un dialogo costruttivo per fare percepire all’Unione Europea il nostro progetto di crescita e gli effetti positivi delle misure di politica economica adottate.

Giovedì mattina, invece, ho partecipato alla seduta della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera dei Deputati per rispondere alle interrogazioni di competenza del Ministero delle infrastrutture.

Anche alla Camera è stata una settimana molto importante con l’approvazione del decreto Crescita arrivata venerdì in tarda serata. Un provvedimento che contiene fondamentali misure per il rilancio della nostra economia: dagli interventi fiscali, alle norme per favorire le imprese e gli investimenti privati.
Nello specifico, tra le numerose e importanti misure che abbiamo inserito nel decreto: la progressiva riduzione della pressione fiscale sulle imprese; agevolazioni e crediti di imposta sugli investimenti produttivi; semplificazioni fiscali e amministrative in favore dei contribuenti; incentivi per i lavoratori rimpatriati e per gli interventi di rigenerazione urbana, efficientamento energetico e riduzione del rischio sismico; numerose norme in materia di tecnologia finanziaria; importanti misure a tutela del made in Italy; il salva-Roma e altri comuni in dissesto. Abbiamo anche ampliato la platea dei risparmiatori truffati dalle banche che saranno presto risarciti e con la “norma Fraccaro” (articolo 30 del decreto) abbiamo stanziato mezzo miliardo di euro destinati a tutti i comuni d’Italia per realizzare interventi di miglioramento dell’efficienza energetica e per lo sviluppo sostenibile del territorio.