La mia settimana #57

Si conclude un’altra intensa settimana iniziata, lunedì, con le consuete riunioni dedicate all’organizzazione dei lavori parlamentari.

Nella giornata di martedì sono stato in Commissione Affari costituzionali del Senato per la votazione degli emendamenti al nostro disegno di legge costituzionale sull’iniziativa legislativa rafforzata che introduce nell’ordinamento italiano l’istituto del referendum propositivo. Uno strumento che riteniamo indispensabile per rimettere il cittadino al centro della vita politica del nostro Paese e per superare la cattiva prassi del passato, in cui il legislatore ha troppo spesso ignorato le leggi chieste a gran voce dal popolo svuotando, di fatto, l’istituto previsto dall’articolo 71 della Costituzione. La nostra proposta interviene su questa disposizione, al fine di imporre alle Camere l’esame dei disegni di legge di iniziativa popolare entro un termine di 18 mesi. In caso di inerzia delle Camere o in caso di approvazione con modifiche, sarà indetto un referendum per deliberare l’approvazione del testo iniziale di iniziativa popolare.

Martedì pomeriggio sono stato in Aula per l’esame dei disegni di legge 1387 e 1388 recanti Rendiconto anno 2018 e Assestamento anno 2019. Due disegni di legge economici molto tecnici che rientrano all’interno del naturale ciclo di bilancio contenenti, rispettivamente, il rendiconto dell’esercizio precedente (con il giudizio della Corte dei Conti) e le variazioni compensative tra le varie dotazioni finanziarie.

Mercoledì la seduta d’Aula del Senato è stata dedicata all’approvazione del disegno di legge n. 1374 di conversione del decreto contenente misure urgenti di competenza del Ministero dei beni e delle attività culturali. Un provvedimento che ho seguito personalmente in Commissione e in Aula, con il quale, tenendo conto delle peculiarità delle Fondazioni Lirico Sinfoniche, per la prima volta abbiamo previsto un termine alla durata dei contratti, l’ampliamento delle dotazioni organiche, la stabilizzazione dei lavoratori precari con prove selettive pubbliche e il turnover sui posti resi disponibili non solo nell’anno in corso, ma anche nei due precedenti.

Ma non è tutto. Nel decreto abbiamo previsto maggiori finanziamenti per la tutela dei beni culturali, misure di semplificazione e sostegno al cinema con la lotta alla pirateria audiovisiva e l’accelerazione delle procedure di appalto per l’organizzazione del campionato europeo di calcio UEFA 2020, il primo Campionato itinerante che vedrà Roma ospitare 4 partite del torneo.

Sempre nel corso della seduta di mercoledì ho seguito dai banchi del Governo anche l’informativa in Aula del Presidente Giuseppe Conte.

Giovedì si è tenuta in Aula la discussione generale sul documento definito dalla Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari in tema di verifica dei poteri. Ci siamo occupati della questione del seggio non assegnato nella Regione Sicilia per insufficienza dei candidati del MoVimento 5 Stelle rispetto ai seggi ottenuti dalla lista. Nel corso della mattinata ho partecipato alla Conferenza dei Capigruppo del Senato che si è occupata di riorganizzare e rimodulare i lavori del Senato in vista delle prossime intense settimane che precedono la sospensione estiva.

Nell’arco dell’intera settimana, la Camera dei Deputati è stata invece impegnata nell’approvazione del disegno di legge n. 1913 di conversione del decreto contenente diverse disposizioni urgenti in materia di ordine e sicurezza pubblica. Nel passaggio nel primo ramo del Parlamento, abbiamo introdotto nel testo di legge alcune importanti modifiche riguardanti ad esempio l’immediata e definitiva confisca delle navi Ong che violano le nostre leggi speculando sulla pelle dei migranti, prevedendo la possibilità di affidare queste imbarcazioni in dotazione alle nostre Capitanerie di porto o alla Marina militare o ad altre Forze dell’ordine che ne facciano richiesta per le loro attività istituzionali.

Come anticipato, le prossime settimane saranno molto intense. Seguitemi, vi terrò costantemente aggiornati!