La mia settimana #63

E’ stata la settimana dell’insediamento del nuovo governo! In meno di un mese, siamo riusciti ad uscire dalla assurda crisi provocata da Matteo Salvini in pieno agosto. Lo abbiamo fatto, come sempre, con massima trasparenza e consultando il parere indispensabile della nostra base.
L’esito del voto sulla piattaforma Rousseau è stato schiacciante, con il 79,3% degli aventi diritto che si è espresso chiaramente a favore della formazione del nuovo Governo presieduto da Giuseppe Conte!

Un risultato netto che ha testimoniato la fortissima volontà della nostra base di andare avanti per continuare a realizzare i punti del nostro programma.
Straordinario è stato anche il dato sulla partecipazione: quasi 80mila voti registrati rappresentano un record mondiale per una votazione politica online in un solo giorno.
Una bellissima pagina di democrazia diretta e partecipazione!

Nella tarda mattinata di mercoledì, il nostro Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, si è recato al Quirinale per sciogliere la riserva e rendere nota la squadra di Ministri del nuovo Governo:
▫️ Presidente del Consiglio dei Ministri: Giuseppe Conte
▫️ Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri: Riccardo Fraccaro
MINISTRI SENZA PORTAFOGLIO
▫️ Ministro per gli affari regionali e le autonomie: Francesco Boccia
▫️ Ministro per il sud: Giuseppe Provenzano
▫️ Ministro per le pari opportunità e la famiglia: Elena Bonetti
▫️ Ministro per i rapporti con il parlamento: Federico D’Incà
▫️ Ministro per l’innovazione tecnologica: Paola Pisano
▫️ Ministro per la pubblica amministrazione: Fabiana Dadone
▫️ Ministro per le politiche europee: Enzo Amendola
▫️ Ministro per le politiche giovanili e lo sport: Vincenzo Spadafora
MINISTRI CON PORTAFOGLIO
▫️ Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale: Luigi Di Maio
▫️ Ministro dell’interno: Luciana Lamorgese
▫️ Ministro della giustizia: Alfonso Bonafede
▫️ Ministro della difesa: Lorenzo Guerini
▫️ Ministro dell’economia e delle finanze: Roberto Gualtieri
▫️ Ministro dello sviluppo economico: Stefano Patuanelli
▫️ Ministro delle infrastrutture e dei trasporti: Paola De Micheli
▫️ Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali: Teresa Bellanova
▫️ Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare: Sergio Costa
▫️ Ministro del lavoro e delle politiche sociali: Nunzia Catalfo
▫️ Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca: Lorenzo Fioramonti
▫️ Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo: Dario Franceschini
▫️ Ministro della salute: Roberto Speranza

Per il MoVimento 5 Stelle, molti nomi diversi, ma sempre ispirati dagli stessi principi e ideali.

Un ringraziamento di cuore va ai Ministri uscenti Danilo Toninelli, Giulia Grillo, Barbara Lezzi, Alberto Bonisoli ed Elisabetta Trenta, per lo straordinario lavoro svolto.

Non è facile per me riassumere il lavoro svolto come Sottosegretario ai rapporti con il Parlamento e la Democrazia diretta in questi 14 mesi, come non è facile raccontarne le emozioni.
Questo ruolo mi ha consentito di conoscere un’attività fondamentale per il buon governo, ma allo stesso tempo difficile, faticosa, e poco percepita all’esterno.
Man mano che sono entrato in questo sistema, mi sono accorto delle mille procedure da capire, dei tanti interlocutori con cui rapportarti, e dei tanti “NO” di una macchina burocratica a cui devi imparare ad opporti se non vuoi che ti inglobi e detti lei la linea politica.
Tanti sono stati i momenti di difficoltà, tante le decisioni importanti da prendere velocemente, ma ho sempre cercato di dimostrare il mio spirito guerriero, continuando a lavorare con impegno e determinazione ancora maggiore, senza mai perdermi d’animo.
Sono fiero di avere contribuito ai risultati raggiunti dal MoVimento 5 Stelle, lavorando per l’approvazione in Parlamento di provvedimenti di portata storica per il nostro Paese.

In questi intensi mesi non è mai mancato il supporto della mia squadra di collaboratori, Fabiana Scognamiglio, Giovanni Catania, Andrea Di Capizzi e Giuseppe Mazzonello, che ringrazio per la dedizione, per il costante impegno e per essermi stati sempre a fianco.
Questa esperienza mi ha arricchito immensamente, sia a livello umano che a livello professionale.
Ringrazio quindi Riccardo Fraccaro, nuovo Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio di Ministri, per la fiducia accordatami.
Saluto invece con affetto Federico D’Incà, Ministro per i Rapporti con il Parlamento, augurandogli buon lavoro, sicuro che saprà essere all’altezza di questo di questo importante incarico.