La mia settimana #72

Siamo giunti al termine di un’altra intensa settimana di lavori parlamentari in Senato.

Lunedì 4 novembre, ho partecipato presso la Prefettura di Trapani, alla cerimonia per la Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. Una data significativa che fa parte della storia del nostro Paese. Il 4 novembre, infatti, l’Italia ha ricordato l’Armistizio di Villa Giusti del 1918, che consentì agli italiani di rientrare nei territori di Trento e Trieste e portare a compimento il processo di unificazione nazionale iniziato in epoca risorgimentale.

Nella giornata di martedì, in Commissione, abbiamo ascoltato l’audizione dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (AGCOM) nell’ambito dell’atto del Governo n. 128 contenente lo schema di contratto di programma 2020-2024 tra il Ministero dello sviluppo economico e la società Poste Italiane, il documento che disciplina le modalità di erogazione del servizio postale a cittadini, imprese e pubbliche amministrazioni nei prossimi anni. Una delle novità più importanti riguarda la possibilità per la società Poste Italiane S.p.A. di consegnare i documenti in passato rilasciati solo dalle pubbliche amministrazioni, come carte di identità, patenti, passaporti e certificati elettorali.

Nel corso della seduta di Commissione abbiamo anche fornito parere positivo al disegno di legge 1570 di conversione del decreto in materia di perimetro di sicurezza nazionale cibernetica. Un provvedimento che mira ad aumentare il livello di sicurezza delle reti e dei servizi informatici delle amministrazioni pubbliche istituendo il perimetro di sicurezza nazionale cibernetica e prevedendo misure volte a garantire maggiori standard di sicurezza con un ampio utilizzo degli strumenti offerti dalle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Disegno di legge poi discusso e approvato nella seduta di Aula di giovedì.

Nella giornata di mercoledì in Aula abbiamo discusso e approvato il disegno di legge di conversione del decreto sul riordino dei ministeri. Si tratta di un provvedimento che intende riorganizzare le funzioni ministeriali, trasferendo alcune competenze tra i vari dicasteri. In particolare, il Ministero per i beni e le attività culturali tornerà ad essere competente in materia di turismo, mentre è stata attribuita al Ministero degli affari esteri la competenza in materia di commercio internazionale. Il provvedimento interviene anche sulla rimodulazione gli stanziamenti per la revisione dei ruoli e delle carriere e per i compensi per il lavoro straordinario delle Forze di polizia e delle Forze armate al fine di accelerare l’emanazione dei provvedimenti attuativi e sulla riorganizzazione interna dei ministeri dell’ambiente e dell’istruzione

Sempre nella giornata di mercoledì in Aula si sono svolte le comunicazioni del Presidente del Senato sul disegno di legge di bilancio, che hanno dato ufficialmente avvio alla sessione parlamentare ad esso dedicata. Giovedì mattina, in Commissione Lavori pubblici abbiamo avviato l’esame in sede consultiva di questo importantissimo provvedimento, necessario per continuare a realizzare i punti del nostro programma. Sarà la Manovra dei risparmi per le famiglie e i lavoratori. Già nel testo originario, che verrà ulteriormente migliorato nel corso dell’esame in Parlamento, trovano spazio alcune misure fondamentali come il blocco dell’aumento dell’IVA, la riduzione del cuneo fiscale, detrazioni fiscali per i pagamenti elettronici, lo stop al “superticket” e un piano welfare per le famiglie che prevede, tra le altre, il raddoppio del bonus asili nido, l’aumento del bonus bebè e l’aumento dei giorni per il congedo parentale!

I lavori d’Aula della giornata di giovedì sono invece stati dedicati alla discussione e approvazione del disegno di legge di conversione del decreto in materia di perimetro di sicurezza nazionale cibernetica, esaminato martedì in Commissione e all’informativa del Ministro dello Sviluppo economico sulla attuale situazione dell’azienda Ilva.

La prossima settimana proseguirà l’esame della Legge di Bilancio e del decreto Clima, un altro dei provvedimenti fondamentali all’interno del quale abbiamo introdotto numerose misure volte al contrasto ai cambiamenti climatici e al miglioramento della qualità dell’aria, ad incentivare la mobilità sostenibile e l’acquisto di prodotti sfusi o “alla spina”.

Saranno delle settimane molto importanti, seguiteci!