LA MIA SETTIMANA #50

Termina un’altra intensa settimana parlamentare. Al Senato abbiamo approvato il decreto Sblocca Cantieri, mentre alla Camera è proseguito in Commissione l’iter di approvazione del decreto Crescita.
Due provvedimenti fondamentali e strategici per l’agenda politica del nostro Governo con i quali intendiamo incentivare gli investimenti e la crescita del nostro Paese.
Il decreto Sblocca Cantieri che, come sapete, ho seguito in rappresentanza del Governo al Senato è un provvedimento molto articolato, proprio per questo il suo iter di approvazione è stato lungo e complesso.
Nel corso della settimana ho partecipato a diverse riunioni per sciogliere gli ultimi nodi, poi, da mercoledì mattina sono stato in Aula in Senato per dare i pareri e votare gli oltre 500 emendamenti presentati. Il voto finale è arrivato nella mattina di giovedì.

Con questo provvedimento ci siamo occupati di diversi importantissimi temi. Abbiamo apportato una corposa semplificazione delle regole del Codice degli Appalti, volta a velocizzare le procedure di affidamento. Abbiamo previsto la nomina di commissari straordinari incaricati di gestire gli interventi infrastrutturali ritenuti prioritari per il Paese. Il secondo Capo del decreto invece contiene importanti misure per accelerare i lavori di ricostruzione e la ripresa economica dei territori colpiti dagli eventi sismici degli ultimi anni: la Regione Molise, l’Area Etnea, l’Abruzzo, e i comuni del Centro Italia e dell’isola di Ischia.
Tra le novità apportate in questo importante passaggio parlamentare l’obbligo di installazione di telecamere nelle scuole dell’infanzia e nelle strutture di assistenza e cura di anziani e disabili e la possibilità di fronteggiare l’emergenza spopolamento nei territori compliti da eventi sismici, tramite l’utilizzo di case mobili temporanee. Ci siamo anche occupati dello strapotere dei concessionari autostradali nei confronti dello Stato. Con un emendamento abbiamo riequilibrato questo rapporto proteggendo dalla “colpa grave” i dirigenti pubblici che firmano eventuali atti di cancellazione anticipata delle concessioni.
La prossima settimana seguirò il provvedimento anche alla Camera dei Deputati per la definitiva approvazione.

Mercoledì mattina ho seguito e dato i pareri in Aula per il Governo alle mozioni per il contrasto ai cambiamenti climatici, calendarizzate in occasione della ricorrenza della Giornata Mondiale dell’Ambiente.
Come sapete, l’ambiente rappresenta una delle stelle del MoVimento. Il nostro Governo ha rinnovato il proprio impegno a proseguire il percorso già intrapreso plastic free, di contrasto all’inquinamento atmosferico, favorendo l’economia sostenibile e con il progressivo abbandono delle energie fossili!

Come avevo annunciato, giovedì pomeriggio ho incontrato il Sottosegretario Manzato, ribadendo il concetto dell’insufficienza della quota riconosciuta alla Tonnara di Favignana.
Da luglio partirà un tavolo tecnico per rivedere, nel rispetto della sostenibilità economica del comparto, una più equa ripartizione delle quote.

Venerdì e sabato ho partecipato rispettivamente alla cerimonia di premiazione degli alunni della classe 5 D della Direzione Didattica II Circolo “Ruggero Settimo” di Castelvetrano e della classe 5 A della Direzione Didattica 6° Circolo “Sirtori” di Marsala. Sono orgoglioso di questi ragazzi che con i loro progetti si sono classificati tra i primi posti nel concorso nazionale “Vorrei una legge che…”, l’iniziativa del Senato della Repubblica dedicata alle quinte classi delle scuole primarie di tutta Italia volta a far cogliere l’importanza delle leggi, del confronto e del contatto con le istituzioni. Gli alunni di queste due classi trapanesi hanno ottenuto la Menzione Speciale del Senato, ma soprattutto hanno dimostrato di avere compreso appieno lo spirito dell’iniziativa, mostrandosi capaci di parlare di temi molto sensibili e delicati e di comprendere, nonostante la giovanissima età, l’importanza delle leggi e del confronto con le Istituzioni.