La proposta del M5S agli “Stati Generali del Trasporto Aereo”: “Una Rete aeroportuale regionale pubblica è la soluzione per lo sviluppo della Sicilia”.

Il 20 e 21 marzo ho guidato una delegazione composta dalle deputate dell’Assemblea regionale siciliana Stefania Campo e Valentina Palmeri e dagli esperti dott. Giovanni Catania e dott.ssa Floriana Carlino alla Conferenza Nazionale sul Trasporto Aereo.
Un’occasione unica di confronto con le istituzioni, con interlocutori qualificati e stakeholders, che abbiamo colto per partecipare a delineare prospettive e modelli di sviluppo del settore del trasporto aereo.
Abbiamo esposto a tutti i partecipanti la nostra l’idea creare una gestione aeroportuale unica per la Sicilia al fine di superare le attuali criticità e per sviluppare al meglio il trasporto aereo per garantire condizioni di vera crescita del Mezzogiorno e in particolare della Sicilia.
La rete aeroportuale regionale pubblica è, nella fase in cui ci troviamo oggi, il potentissimo strumento che può consentirci di aumentare notevolmente il numero dei passeggeri, di ridurre i costi e di garantire tariffe più vantaggiose e maggiore trasparenza e controllo.
Il mio intervento ha riguardato, pertanto, il tema delle “Reti e Intermodalità” all’interno del panel “Gestione sistema aeroportuale nazionale e delle reti aeroportuali”. Nello stesso gruppo di lavoro è intervenuta la dott.ssa Floriana Carlino sui “Modelli gestionali nelle diverse realtà dei paesi dell’UE e individuazione di best practices”.
Le due portavoce Valentina Palmeri e Stefania Campo hanno affrontato, rispettivamente, le tematiche delle “Politiche per la sostenibilità ambientale” e del “Rafforzamento dell’agenda sociale e creazione di posti di lavoro di alta qualità nel settore dell’aviazione”, mentre su “aiuti di stato e regolazione del settore” è intervenuto il dott. Giovanni Catania.
Il mio personale ringraziamento agli organizzatori dell’evento e al Presidente dell’ENAC, Nicola Zaccheo, che ha condiviso il nostro punto di vista e ha espresso parole positive per il nostro contributo.