La settimana #24

Volge al termine un’altra settimana impegnativa, ma sempre ricca di emozioni e soddisfazioni, iniziata, lunedì, con la consegna di un defibrillatore donato con il frutto delle nostre restituzioni all’Istituto comprensivo Dante Alighieri di Sciacca, nell’iniziativa “La tua scuola ci sta a cuore” promossa con i senatori Rino Marinello e Cinzia Leone. Il prossimo appuntamento sarà lunedì 3 dicembre presso l’Istituto comprensivo Dante Alighieri di Valderice, in provincia di Trapani.
Mercoledì, l’Aula del Senato ha approvato il disegno di legge n. 886 di conversione del decreto legge n. 119/2018 in materia fiscale. Il decreto prevede importanti misure come lo stanziamento di quasi 500 milioni di euro per interventi di edilizia pubblica, strade e dissesto idrogeologico per rispondere alle emergenze causate dalle calamità naturali di settembre e ottobre 2018; il bonus bebè in aiuto delle famiglie italiane; la lotta agli evasori tramite l’accesso della Guardia di finanza all’archivio dei conti correnti; la lotta al caporalato con il contrasto dello sfruttamento del lavoro in agricoltura.
Sempre nel corso della giornata di mercoledì, la Camera dei Deputati, con 396 voti a favore e 99 contrari, ha largamente approvato in via definitiva il disegno di legge n. 1346, di conversione del decreto legge 113/2018 sulla sicurezza pubblica. Il provvedimento prevede la revoca della cittadinanza ai soggetti condannati per reati di terrorismo; il braccialetto elettronico per gli imputati per i delitti di maltrattamenti in famiglia e stalking; l’informativa, sempre a fini antiterroristici, alle forze di Polizia dei dati di chi stipula contratti di noleggio di auto e camion; l’estensione del Daspo urbano; l’introduzione del reato di esercizio molesto dell’accattonaggio e l’inasprimento delle sanzioni per i parcheggiatori abusivi.
Nella giornata di giovedì 29, invece, ho partecipato alla seduta della XIV Commissione, Politiche dell’Unione europea, fornendo i pareri del Governo sugli emendamenti presentati al disegno di legge n. 822 – Legge europea 2018, che la prossima settimana sarà sottoposto all’esame dell’Aula.
Sono fiero di comunicarvi che sulla violenza domestica e di genere il nostro Governo dalle parole è passato subito ai fatti. Mercoledì, il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro della giustizia Alfonso Bonafede, ha approvato un disegno di legge che apporta alcune modifiche al Codice di procedura penale, introducendo nuove disposizioni in materia di tutela delle vittime di violenza domestica e di genere. Grazie a questo provvedimento si consente di tutelare prontamente l’incolumità delle vittime di violenza. In particolare, tramite una modifica all’art. 347 del Codice di procedura penale, la polizia giudiziaria avrà l’obbligo di comunicare al pubblico ministero le notizie di reato riguardanti delitti di maltrattamento, violenza sessuale, atti persecutori e lesioni aggravate ove commesse in contesti familiari o nell’ambito di relazioni di convivenza. La misura, inoltre, accelera notevolmente il procedimento penale inerente i citati delitti al fine di accertare con maggiore celerità le relative responsabilità penali e di scoraggiare questi violenti fenomeni.
La prossima settimana sarà fondamentale perché l’Aula della Camera dei Deputati discuterà il disegno di legge n. 1334 – Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021. Come detto, si tratta di un provvedimento che migliorerà la vita dei cittadini italiani e che pertanto riteniamo indispensabile approvare nel più breve tempo possibile.
Seguiteci!